Mese che vai, grande cinema che trovi. E se aprile vuol dire Pasqua, belle giornate sempre più numerose e prime, vere gite fuori porta, le serate sul divano in compagnia di un bel film non passano mai di moda.

Questa settimana, nell’appuntamento con “Cinema in tv”, la rubrica che passa in rassegna per voi la programmazione televisiva scegliendone il meglio, tre pellicole molto diverse l’una dalle altre, tra drammi, storia e fantasia.

Buona visione!

 

Lunedì 3 Aprile | Canale 5 | 21.10 | Prima tv |

THE WATER DIVINER

di Russell Crowe. Con R. Crowe, Olga Kurylenko, Jai Courtney, Yilmaz Erdogan – Drammatico, 111’, 2014

Australia, 1919. Joshua Connor, un agricoltore che sa ascoltare la terra e scoprire le falde acquifere, vive con il dolore per la perdita dei tre figli, dati per dispersi nella grande guerra. La moglie gli rimprovera l’incapacità di trovarli e, non sopportando più tanta sofferenza, si suicida. L’uomo reagisce alla tragedia promettendole di riportare i figli a casa e parte allora per la Turchia, deciso ad arrivare sul campo di battaglia di Gallipoli, da dove aveva ricevuto le loro ultime notizie quattro anni prima. Dovrà scontrarsi con l’ostilità della burocrazia militare inglese e con i tutti i fantasmi di quella vasta terra, che faranno sempre più vacillare la sua speranza di pace. “The Water Diviner” segna il debutto alla regia di Russell Crowe, che riesce qui a raccontare una storia dal genere eterogeneo in modo coinvolgente, accompagnandola in ogni momento con la denuncia contro l’insensatezza della guerra.

 

Martedì 4 Aprile | Italia 1 | 21.10 |

LA FABBRICA DI CIOCCOLATO

di Tim Burton. Con Johnny Depp, Freddie Highmore, David Kelly, Deep Roy – Fantastico, 106’, 2005

Charlie vive in una casa malandata con i genitori e i quattro nonni, che ogni anno possono fare al figlio e nipote un unico ma tanto agognato regalo: una tavoletta di cioccolata. Quando il misterioso Willy Wonka decide di aprire le porte della sua leggendaria fabbrica di cioccolato a cinque bambini che troveranno un biglietto d’oro all’interno delle sue barrette, Charlie si trova inaspettatamente tra i fortunati. Una volta all’interno della fabbrica i bambini seguiranno il loro strampalato ospite attraverso luoghi in cui tutto è commestibile e in cui avvengono strabilianti creazioni di dolci per opera di magici aiutanti. Vivranno un viaggio fantastico fatto di lucida follia, in un percorso che di scoperta in scoperta non lascerà scampo ai più viziati e antipatici. Tratto dal famoso libro per ragazzi di Roald Dahl, “La fabbrica di cioccolato” è una favola colorata e squillante, che riesce a mantenere la leggerezza e il messaggio morale dello scritto. Il regista Tim Burton aggiunge al rigore illogico del buffo personaggio di Willy Wonka un tono gotico, a tratti inquietante, ma comunque fedele al disegno su carta.

 

Giovedì 6 Aprile | Canale 5 | 21.20 |

THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA

di Lee Daniels. Con Forest Whitaker, Oprah Winfrey, John Cusack, Jane Fonda – Drammatico, 132′, 2013

L’anziano Cecil Gaines, figlio di uno schiavo ucciso in una piantagione di cotone in Georgia, è nella sala d’aspetto della Casa Bianca, e inizia a ripercorrere i momenti più importanti della sua vita. Dopo la morte del padre, Cecil impara come un nero deve prestare servizio nella casa dei bianchi, e a diciotto anni decide di partire per la città in cerca di fortuna. La sua bravura e discrezione lo portano prima a lavorare in un hotel di lusso a Washington e poi a diventare uno dei maggiordomi della Casa Bianca, dove presta servizio dal 1957 al 1986, vedendo susseguirsi sette presidenti. Fedele e fiero del suo lavoro, Cecil resta al suo posto, scontrandosi violentemente con il primo figlio, avuto dall’amatissima Gloria, impegnato politicamente per i diritti dei neri. Solo più tardi capisce la sua condizione, prende coscienza di se e si riconcilia con il figlio, tornando alla Casa Bianca soltanto in qualità di ospite. “The Butler” è ispirato alla vera storia di Eugene Allen, maggiordomo alla Casa Bianca per 34 anni, intervistato dal giornalista Wil Haygood per “The Washington Post”.


Per non perdere neppure un film, seguiteci anche sul neonato profilo Instagram.

 




LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here