di Paola Calefato

 

Natale si avvicina a grandi falcate, e tra pranzi, aperitivi e cene degli auguri, per i lettori appassionati le vacanze sono anche il momento perfetto per passare del tempo in compagnia di un buon libro.

Mai pensato di regalare – o regalarvene – uno illustrato, per aggiungere la magia delle immagini a quella delle parole? Nel nostro appuntamento speciale con “I consigli di Po” passeremo in rassegna qualche idea, adatta a grandi e piccini.

Iniziamo proprio dai lettori under-6, con tre storie colorate e natalizie, da leggere prima di andare a nanna o durante la giornata. “Babbo Natale e la notte dei sogni” di Valentina Rizzi e Francesca Carabelli, edito da Gribaudo, propone un testo molto semplice scritto in rima e bellissime illustrazioni a tutta pagina.

La cena di Natale” di Daniel Dargent e Magali Le Huche, edito da Edizioni Clichy, è una storia divertente su un’improbabile amicizia: quella tra una Signora Tacchina e i tre birbanti che volevano mangiarla per le feste. Per finire “Ollie e la renna di Natale” di Nicola Kallen, edita da Nord Sud Edizioni, è una storia dolce e delicata, incorniciata da una grafica molto bella.

Per i lettori un po’ più grandicelli (e ovviamente per gli appassionati che collezionano questi albi davvero magnifici), “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” illustrato da Jim Kay e pubblicato di recente da Salani. E per chi invece ama le graphic novel, “Macerie prime” di Zerocalcare, edito da Bao publishing, che racconta le difficoltà di crescere e trovare se stessi.

Cercate un regalo per dei bambini cresciuti? Per gli amanti del fantasy, consigliamo l’edizione illustrata di “Il trono di spade“, uscito per celebrare il 20ennale della saga, e quelle di due classici del genere, edite da Bompiani e con illustrazioni di Alan Lee, “Il Signore degli anelli” e “Lo Hobbit“. Per chi ama i grandi romanzi tradizionali, invece, BUR propone “Canto di Natale” di Charles Dickens e “Fiabe” dei fratelli Grimm.

Infine, suggerimenti senza tempo e senza età. Il primo è “Il toro Ferdinando” di Leaf Munro, illustrato da Robert Lawson, ed edito da Fabbri, di cui presto uscirà anche il film. Pubblicato a ridosso della Guerra civile spagnola, nel 1936, il libro contiene una forte morale pacifista (che spinse Franco a proibirne la diffusione, e Hitler a metterlo al rogo).

Il secondo, che non passa mai di moda, “Il piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, illustrato da Manuela Andreani ed edito da White Star. 

I libri illustrati sono regali preziosi, non solo perché solitamente, con le loro copertine importanti, si conservano bene nel corso del tempo, ma soprattutto perché aiutano a creare ricordi da favola, legati alle persone che ce li hanno letti oppure regalati.

E con questo è tutto. Ci sentiamo nel 2018. Intanto buon Natale e buon anno a tutti voi da Po.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here