“On the milky road”: Monica Bellucci convince nel dramma di Kusturica

Guerra e passione nella pellicola presentata al Festival del cinema di Cannes 2016

2

Un film di Emir Kusturica. Con Monica Bellucci, Emir Kusturica, Sergej Trifunovic, Predrag Manojlovic, Maria Darkina. Drammatico, 125’. Serbia, Messico, USA, Gran Bretagna 2016

Titolo originale: Na mlijecnom putu // Titolo italiano: Sulla via lattea

 

Ci sono due modi per portare il tema della guerra sul grande schermo: ricorrere al realismo oppure usare la fantasia e la creatività.

Il regista serbo Emir Kusturica, qui anche nelle vesti di attore protagonista, sceglie la seconda strada per parlare della guerra dei Balcani nel suo film “On the milky road -Sulla Via Lattea”, presentato in concorso a Venezia dopo oltre quattro anni di lavorazione.

Lo spettatore, fin dalla prima scena, è trasportato in un paesino della Bosnia colpito dal conflitto, ma che conserva le sue tradizioni, in un paesaggio a cavallo tra fiaba e realtà.

Un lattaio (Kusturica) attraversa quotidianamente i campi di battaglia cavalcando il suo asino e sfuggendo al tiro incrociato dei fronti opposti. Nel villaggio in cui vive c’è una ragazza che lo vorrebbe sposare e che, nel frattempo, sta organizzando il matrimonio per il fratello eroe di guerra.

Per far ciò ha fatto arrivare una donna di madre italiana e padre serbo (Bellucci) che attrae immediatamente l’attenzione del lattaio. Ha inizio così una storia di passione che deve confrontarsi con la follia del conflitto armato.

Nel film di Kusturica si respira al contempo la voglia di vivere e di amare propria di ogni generazione e l’atmosfera tipica di una guerra civile, con il rumore dei proiettili del fuoco incrociato dei nemici.

Un film visivamente bello, delicato, romantico, a tratti fiabesco, con una prima parte poetica e musicale. La seconda parte risulta invece più pesante e noiosa. Sarebbe stato opportuno ridurre il girato di almeno venti minuti, a nostro giudizio, dal momento che le scene sono superflue.

Monica Bellucci, molto attesa in questo ruolo, diverso dalle sue solite femme fatale, è incisiva. Ma la vera sorpresa è Sloboda Micalovic, che riesce a tenere la scena con personalità e carisma.

Il finale, seppure allungato e forse leggermente melenso, è visivamente emozionante e ci ricorda che l’amore vero vive per sempre, a dispetto delle distanze, degli anni e persino della morte.

 

Il biglietto da acquistare per “On the milky road – Sulla Via Lattea” è: Neanche regalato. Omaggio. Di pomeriggio. Ridotto. Sempre.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here