Marcel Proust

0

Nella rosa degli scrittori più amati con i quali sarebbe bello passare qualche ora durante le feste non poteva mancare Marcel Proust.

Organizzare un cenone con cibo e vini francesi sarebbe un ottimo modo per mettere lo scrittore a proprio agio. Mentre si gustano i piatti, tra una portata e l’altra, si potrebbe cercare di conoscere meglio il grande talento, chiedendogli magari di parlare di quell’opera memorabile che è “La ricerca del tempo perduto”.

Ci si dovrebbe prima di tutto complimentare con Proust per la padronanza di linguaggio e per l’uso della sintassi, passando poi a elogiare i personaggi che, per come sono costruiti e plasmati, assomigliano a persone reali che forse l’autore conosceva davvero. Alla fine della cena, prima di congedarsi, si potrebbe spingersi a chiedergli di recitarci una delle frasi più belle da lui scritte, che riguarda proprio il lettore: Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.

[advps-slideshow optset=”8″]


SHARE
Previous articleMark Twain
Next articleFëdor Dostoevskij
Nata a Roma dove ha studiato e lavora da 9 anni come consulente applicativo informatico, vive nella provincia di Viterbo anche se raramente frequenta il suo paese essendo sempre nella capitale e viaggiando spesso per trasferte di lavoro. Ama alla follia la lettura - il suo standard è leggere almeno un libro a settimana - si dichiara una moraviana e pasoliniana convinta, guai a contraddirla su questi due autori. Nel 1998 ha scritto un libro, “Aurora”, che tiene ancora nel cassetto e non si decide a pubblicare nonostante ne abbia tanta voglia. Adora Londra, dove ha vissuto per un po’ e dove torna spesso, e sa già che nella prossima vita nascerà lì. Nel tempo libero si dedica solo ed esclusivamente a stare con il marito (che adora) e con gli amici più stretti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here