L’isola del cinema: l’estate romana è nel segno dello spettacolo

Torna dal 17 giugno al 3 settembre l'evento che porta film, spettacoli, letteratura nella città eterna

0

Torna puntuale anche quest’estate a RomaL’isola del cinema”, giunta alla XXIII° edizione. Dal 17 giugno al 3 settembre tutti sull’Isola tiberina, con un programma divertente e coinvolgente.

Alla conferenza stampa di presentazione, Giorgio Ginori ha rivendicato con forza e orgoglio il ruolo non solamente d’intrattenimento che svolge ormai la storica manifestazione.

È un rapporto lungo e duraturo, quello che unisce Roma e il cinema. Da “Vacanze romane” di William Wyler (1953) e “La dolce vita” di Federico Fellini (1960) fino alla “Grande bellezza” di Paolo Sorrentino (2014), la città è da sempre protagonista e fonte d’ispirazione per registi, sceneggiatori e attori.

Nel 2016 l’Unesco ha definito Roma “City of film” e L’isola del cinema, che si avvale del patrocinio di questa istituzione, ha voluto puntare per la nuova edizione sul tema della creatività, declinata nelle sue diverse forme.

I numeri rendono almeno in parte l’idea di quello che aspetta il pubblico: 80 giorni di cinema, 4 sale, 240 film, 80 proiezioni gratuite, 6 Paesi isola mondo, 70 presentazioni letterarie.

Filo conduttore dell’edizione 2017 dell’Isola sono i Paesi “orientali” e lontani, dall’Australia fino all’area balcanica, passando per Cina, Giappone, Corea, Israele. Tre grandi anteprime previste per l’estate: “Goldstone” di Ivan Sean, “Operation Chromite” di John H Lee, e “The 90 minutes war” di Eyal Halfon.

Per il secondo anno consecutivo, una sezione – “Fuoco sul reale” – è dedicata ai documentari di punta dell’ultima stagione. Spazio anche al sociale e all’attualità politica. Il progetto MigrArti, invece, mira a raccontare gli immigrati e in generale i “nuovi italiani”.

Le cineaste tedesche saranno le protagoniste della terza edizione dell’European women filmnaker, mentre una novità assoluta è il Cinema immersivo, il primo progetto italiano tutto dedicato alla realtà virtuale ideato da Mariangela Matarazzo.

Anche quest’anno uno degli obbiettivi della manifestazione è andare oltre il suggestivo scenario dell’isola tiberina e coinvolgere la città intera. Si conferma la collaborazione con le Biblioteche di Roma, realtà fortemente radicate sul territorio, e torna per la sesta edizione il concorso per cortometraggi che raccontano i quartieri cittadini.

Insomma, non vi resta che visitare il sito dell’Isola del cinema per scoprire il programma giornaliero e prepararvi a un’estate cinematografica – e non – senza eguali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here