Intervista all’autrice MaryJo Camusi

0

Salvia e Rosmarino, copertinaHo conosciuto MaryJo Camusi quasi per caso, dopo averle inviato una richiesta di amicizia su uno dei più noti Social Network. Confesso che a incuriosirmi e a spingermi a cercare un contatto è stata prima di tutto la sua immagine di copertina. Ma quando abbiamo iniziato a chiacchierare virtualmente, è stato un po’ come ritrovare una vecchia amica.

Come autrice ha esordito a settembre 2014, in self publishing, con la commedia romantica “Salvia e Rosmarino. Originaria di La Spezia, ha trentaquattro anni e una grande passione per la letteratura.

Ma chi è davvero MaryJo? Scopriamolo insieme con questa intervista tutta rosa per Parole a Colori.

 

Ciao MaryJo e grazie per aver accettato questa chiacchierata. Prima di tutto chiariamo un punto: per quanto sia evocativo, immaginiamo che MaryJo non sia proprio il tuo vero nome… 
Grazie a te e a Parole a Colori per questa
possibilità. MaryJo è uno pseudonimo… ma non posso rivelare di più!

Quando e come è nata in te la voglia di scrivere?
Ho sempre avuto la passione per la scrittura da quando alle elementari mi dilungavo in lunghissimi temi o alle superiori riempivo colonne e colonne di fogli protocollo nei compiti in classe, ma il desiderio di mettere nero su bianco le mie “storie” è diventato una sorta di urgenza impellente ai tempi dell’università, per dare libero sfogo alla mia creatività.

Salvia e Rosmarino” è la tua prima opera. Quanto tempo è durata la lavorazione?
Ho impiegato circa due anni
per scrivere il libro. Lavorando, il tempo da poter dedicare alla scrittura è piuttosto limitato.

Parliamo adesso del romanzo. Ti va di presentarci i protagonisti?
La protagonista è Adriana, una giovane donna dal carattere particolare – a volte capricciosa, ma sempre fedele ai propri saldi principi -, che decide di partire alla ricerca di notizie sul passato del suo bisnonno. Il viaggio sarà un’occasione per fare incontri inaspettati, avventurarsi in situazioni imprevedibili e… cadere vittima delle frecce di Cupido, naturalmente.

Genere del libro?
Romanzo rosa.

Messo un punto a questa prima fatica letteraria, cosa hai in programma? Sequel, tanto di moda oggi, oppure storia completamente nuova?
Non amo particolarmente i sequel, preferisco le storie autoconclusive. Pensare di adattare la storia per il grande schermo, però, non mi dispiacerebbe… Sogni a parte, ho già in cantiere nuovi romanzi.

E se tu dovessi scegliere di cimentarsi in un genere che ancora non hai affrontato?
Mi piacere scrivere un romanzo chick lit.

Prima di salutarci, cosa vorresti dire ai lettori che ancora non ti conoscono? Perché dovrebbero dare una chance al tuo romanzo?
Se volete leggere un
a storia romantico ma frizzante, dove il vero protagonista è l’amore, “Salvia e Rosmarino” è proprio quello che state cercando.

 

Grazie a MaryJo per essere stata con noi. Vi lasciamo con il booktrailer del suo libro.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here