Harry Potter: 7 motivi per cui un booklover dovrebbe leggere i libri

L'universo potteriano è ancora in espansione, c'è tanto da scoprire, sono romanzi magici

0

Non solo vi piace leggere, ma vi considerate degli appassionati? Avete pile di libri ovunque a casa, i vostri luoghi preferiti sono librerie e biblioteche e non riuscite assolutamente a indicare un solo romanzo preferito?

Allora molto probabilmente avete letto la saga di Harry Potter almeno una volta – meglio un paio.

No? Potrebbe sorprendervi sapere che non siete gli unici. Ci sono molti che si sono tenuti alla larga dai sette fantasy firmati da J. K. Rowling, perché li hanno ritenuti letture per ragazzini o non sono mai riusciti a iniziarli, troppo presi da altro.

Sia come sia, non avete mai letto Harry Potter. E adesso che i romanzi sono usciti da tempo e il fenomeno ha portata mondiale pensate che sia troppo tardi per tornare sui vostri passi.

 

Ebbene, non è mai troppo tardi per buttarsi nell’impresa, per assaporare la magia e l’incanto di questa storia. Perché quelli della Rowling sono libri che si possono godere a qualunque età.

Non siete convinti? Riprendendo un pezzo di Bustle, ecco 7 motivi per cui ogni booklover che si rispetti dovrebbe leggere i sette libri almeno una volta nella vita.

 

1  . I LIBRI SONO SIMMETRICI

I libri hanno una struttura chiastica o simmetrica. Questo spiega perché quello che accade in “HP e la Pietra filosofale” è speculare a quello che accade in “HP e i doni della morte”, quello che accade in “HP e la Camera dei segreti” lo è con “HP e il Principe Mezzosangue” e via dicendo. Si tratta di una tecnica letteraria molto usata, che richiama quella dell’Odissea e dell’Iliade.

2. E CONTENGONO TANTI RIFERIMENTI AD ALTRE OPERE LETTERARIE

I lettori più attenti potranno notare, nella serie, numerosi riferimenti ad altre opere letterarie. In effetti Harry Potter è stato avvicinato più o meno a ogni libro scritto, da “La spada nella roccia” a “Cime tempestose”.

3. DANNO MILLE SPUNTI PER PARLARE DI LIBRI

Non si può negarlo: tantissime persone hanno letto Harry Potter! Se lo leggete avrete molte più opportunità di parlare di libri, perché anche quelli che generalmente non leggono, hanno probabilmente letto la saga. Quindi, se amate parlare di libri avrete più possibilità di farlo.

4. SONO SCORREVOLI

Dal momento che Harry Potter nasce come una serie di libri per bambini, è abbastanza facile da leggere. La scrittura è chiara e divertente, e non ci vorrà molto tempo per finire la lettura.

5. NON CI SONO SOLO I LIBRI

Se amate gli audiolibri, dovete ascoltare Harry Potter, perché gli audiolibri sono sorprendenti. Jim Dale è la voce della versione statunitense, Stephen Fry di quella britannica, Giorgio Scaramuzzino – attore, regista e autore di libri per bambini – di quella italiana. Sono tutti grandi lettori, capaci di dare vita alla storia.

6. L’UNIVERSO POTTERIANO È TUTT’ORA IN ESPANSIONE

Anche se la saga principale è conclusa, Harry Potter è un cantiere ancora aperto, con tanti progetti in corso. Dallo spettacolo “HP e la maledizione dell’erede”, che sta per arrivare a Broadway dopo aver incantato le platee londinesi, ai film “Animali Fantastici e dove trovarli”, dal book club di Pottermore che debutterà a giugno ai parchi a tema, l’universo magico creato dalla Rowling continua a espandersi. Potrete godervi al massimo tutto questo, dopo aver letto i libri.

7. LA SERIE è DAVVERO MAGICA

La ragione ultima per cui ogni lettore che si rispetti dovrebbe leggere Harry Potter almeno una volta nella vita è che sono libri magici, nel vero senso della parola, ed è impossibile non amarli. Sempre – e finalmente potere capire la citazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here