Gli Imperdibili: i 5 film dello Studio Ghibli che tutti dovrebbero vedere

Dalle storie avventurose e fantastiche per tutta la famiglia a quelle violente o drammatiche per adulti

0

In 30 anni di attività, il nipponico Studio Ghibli ha prodotto una grande quantità di film d’animazione. Alcuni sono diventati più famosi di altri in Occidente, ma quasi tutti sono rilevanti per la morale che veicolano, la qualità dell’animazione e dei disegni.

Non sapete da dove iniziare in questa produzione sconfinata? Per i nostri Imperdibili, ecco 5 film prodotti dallo Studio che tutti dovrebbero vedere. Non è detto che siano i migliori, ma ogni appassionato di cinema dovrebbe depennarli dalla propria lista.

 

1. LA CITTÀ INCANTATA

Sicuramente il più famoso film dello Studio Ghibli. “La città incantata” racconta la storia di una ragazzina di nome Chihiro, che si ritrova nel mondo degli spiriti. Grazie alla sua perseveranza e all’aiuto di nuovi amici, riuscirà a salvare i genitori – trasformati in maiali – e imparerà anche alcune lezioni di vita. Animazione splendida, personaggi eclettici e colonna sonora di livello per un film adatto a tutto la famiglia. I più giovani si divertiranno, gli adulti resteranno affascinati.

 

2. PRINCIPESSA MONONOKE

Principessa Mononoke” è uno dei film più rilevanti di sempre, quando si tratta di tematiche ambientali. Nell’antico e mistico Giappone, quando ancora gli Dei camminavano sulla terra, si svolge un’epica lotta per la sopravvivenza. Come nella realtà, non ci sono buoni o cattivi, ma solo uomini e donne forti, divinità affascinanti in forma di animali, uno spirito della foresta che è più di quanto appare. Ci sono anche scene molto violente, ma sono funzionali alla narrazione e mai gratuite.

 

3. IL MIO VICINO TOTORO

Come “Principessa Mononoke“, anche “Il mio vicino Totoro” contiene un importante messaggio sulla difesa della natura. Ambientato nel Giappone degli anni ’50, racconta la storia delle sorelle Satsuki e Mei (la prima di 11 anni, la seconda di 4) che si trasferiscono in campagna insieme al padre. Qui incontrano diversi spiriti della natura, tra cui Totoro. Per larghi tratti è una storia scanzonata incentrata sulle ragazzine e la loro memorabile estate, ma la sotto-trama della madre malata, inserita sul finire, riporta tutto a un livello più profondo. E ci ricorda quanto siano importanti, nella vita dei bambini, magia e immaginazione. Un classico.

 

4. QUANDO C’ERA MARNIE

L’ultimo film dello Studio Ghibli si allontana dalla produzione prettamente magica per introdurre drammaticità ed emozioni. Dire che è la storia di una ragazza solitaria che fa amicizia con il fantasma di un’altra ragazza solitaria non rende giustizia al film. Se nella prima parte “Quando c’era Marnie” sembra solo la classica storia di fantasmi, nella seconda si anima con una serie di rivelazioni che sono scioccanti per i personaggi quanto per il pubblico. I temi trattati non lo rendono adatto ai più piccoli, ma gli adulti non possono perderselo. Assicuratevi solo di avere molti fazzoletti a portata di mano.

 

5. LAPUTA – CASTELLO NEL CIELO

La quintessenza del film d’avventura dello Studio Ghibli, “Laputa” racconta la storia di Pazu, un ragazzo che sogna di raggiungere la mitologica isola nel cielo, e Sheeta una ragazza che possiede una misteriosa e magica pietra con poteri sovrannaturali. Tra pirati galattici, robot giganti e misteri sulla scomparsa del padre del protagonista, il film unisce azione ed emozioni. Le poche scene di violenza e i toni da commedia lo rendono adatto a tutta la famiglia.

 

Fonte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here