Con giugno possiamo dire che l’estate è ormai tra noi, e come accade ogni anno le uscite al cinema diminuiscono, per tornare in grande stile a settembre.

Meno film, certo, ma per gli appassionati non possiamo certo dire che manca la scelta. Nel nostro appuntamento con le nuove uscite cinematografiche, che aiuta a orientarsi nel mare magnum della programmazione, sei titoli da non perdere.

Si spazia dalle storie di super-eroi ai reboot in chiave fantasy di celebri saghe, dai drammi giovanili ed esistenziali al racconto autobiografico.

Buona visione!

 

Uscita: 31 maggio 2017

I FIGLI DELLA NOTTE

di Andrea De Sica. Con Vincenzo Crea, Fabrizio Rongione, Ludovico Succio, Yuliia Sobo, Luigi Bignone. Drammatico, 85′. Italia, Belgio, 2016

Opera prima di Andrea De Sica – nipote di Vittorio -, il film s’inserisce in quel filone di racconti collegiali al maschile, a cui fanno capo “Il club degli imperatori” e “L’attimo fuggente”.

Dopo l’ennesima bravata, il sedicenne Giulio (Crea), viene spedito dalla madre in un collegio d’élite arroccato tra le Alpi. Si accorge presto che è un ambiente freddo e ostile, con un sistema educativo che rasenta la disciplina militare e frequenti episodi di “nonnismo” patiti in silenzio dagli studenti più giovani. Giulio si rispecchia in una personalità opposta alla sua, quella del coetaneo Edoardo (Succio), ribelle e anticonformista. Insieme, i due architettano fughe notturne dalla scuola, discese negli spettrali corridoi in penombra e corse nel bosco, dove si nasconde un luogo proibito e allettante…

 

Uscita: 1 giugno 2017

QUELLO CHE SO DI LEI

di Martin Provost. Con Catherine Deneuve, Catherine Frot, Olivier Gourmet. Drammatico, 117′. Francia, 2017

Il mestiere dell’ostetrica affascina per la portata simbolica del compito: guidare la nascita, scortare alla vita. “Quello che so di lei” è il delicato omaggio che Martin Provost dedica all’avvincente professione, attraverso il ritratto di una donna dall’etica ineccepibile e il suo rapporto in divenire con la stravagante matrigna.

Claire (Frot), legata a un vecchio modo di lavorare, si rifiuta di integrarsi in una struttura ospedaliera moderna. A scuoterla arriva la vecchia amante di suo padre, l’eccentrica e frivola Béatrice (Deneuve). Dopo trent’anni di assenza, la donna cerca di riavvicinarsi alla figlioccia e pian piano le due tornano a scoprire ciò che le legava in passato.

 

Uscita: 1 giugno 2017

WONDER WOMAN

di Patty Jenkins. Con Gal Gadot, Robin Wright, Chris Pine, David Thewlis, Connie Nielsen. Azione, 141′. USA, 2017

Diana (Gadot) è l’unica figlia della regina delle Amazzoni, Ippolita (Nielsen). Cresciuta in un’isola paradisiaca sogna di diventare una grande guerriera e si fa addestrare dalla più forte delle Amazzoni, la zia Antiope (Wright).

Il giorno in cui un aereo militare precipita nel loro mare e la giovane, ormai adulta, salva dall’annegamento il maggiore Steve Trevor (Pine), nulla e nessuno riuscirà ad impedirle di partire con lui per il fronte, dov’è determinata a sconfiggere Ares e a porre così fine per sempre alla guerra.

 

Uscita: 8 giugno 2017

LA MUMMIA

di Alex Kurtzman. Con Sofia Boutella, Tom Cruise, Annabelle Wallis, Russell Crowe, Jake Johnson. Azione. USA, 2017

Spettacolare reboot della saga diretta da Stephen Sommers, ripropone la spaventosa leggenda della Mummia che ha affascinato e sedotto le culture di tutto il mondo, questa volta in chiave gotica e avventurosa e con uno spericolato Tom Cruise nei panni dell’eroico protagonista.

Un gruppo di archeologi e militari, tra i quali Nick Morton (Cruise), profana una cripta inesplorata nelle profondità del deserto, risvegliando inavvertitamente la creatura millenaria che vi è sepolta, la principessa Ahmanet (Boutella), il cui destino le è stato ingiustamente strappato via nel fiore degli anni. Il suo piano è servirsi di Morton per riacquistare i poteri e lanciare la sua terribile maledizione sull’umanità intera.

 

Uscita: 8 giugno 2017

QUANDO UN PADRE

di Mark Williams. Con Gerard Butler, Willem Dafoe, Alfred Molina, Gretchen Mol. Drammatico, 108′. Canada, 2016

Il film rivisita e approfondisce la performance attoriale di Gerard Butler nel film indipendente del 2004, “Dear Frankie”, che esplorava il delicato rapporto genitore-figlio.

Il “cacciatore di teste” Dane Jensen (Butler) pensa che il modo migliore per prendersi cura della famiglia sia guadagnare più denaro possibile. Perciò si lancia anima e corpo nel lavoro, rinunciando alla sua etica in nome del guadagno economico e al tempo di qualità con moglie (Mol) e figli. A poco a poco si aliena dal nucleo familiare, incapace di instaurare una connessione emotiva con i suoi cari, fino a quando il figlio maggiore, Ryan, di dieci anni, non si ammala gravemente. Il ribaltamento dei valori che ne consegue getterà Dane in una crisi profonda.

 

Uscita: 8 giugno 2017

SOGNARE È VIVERE

di Natalie Portman. Con Natalie Portman, Gilad Kahana, Amir Tessler, Ohad Knoller. Biografico, 95′. Israele, USA, 2015

Scritto, prodotto, diretto e interpretato da Natalie Portman, il film è tratto dal romanzo autobiografico di Amos Oz, “Una storia di amore e di tenebra“, che racconta l’infanzia dello scrittore a Gerusalemme negli anni che precedono la nascita dello Stato di Israele.

Come molte altre famiglie ebree tra gli anni trenta e quaranta del ‘900, anche quella del piccolo Amos (Tessler) è sfuggita alle persecuzioni trovando rifugio in Palestina. Scampati alla guerra, i genitori di Amos non sono però immuni alla sofferenza che questa si porta dietro: ne è colpita la madre Fania (Portman), poetica e sognatrice, la cui indole fantasiosa viene a poco a poco soffocata dalla vita matrimoniale e dalla monotonia quotidiana. La donna riconosce un compagno di giochi e un complice intellettuale nel figlio, con il quale condivide la sua puerile visione del mondo. Da lei Oz riprende quel gusto per la lingua e il lieve tocco ironico che da adulto influenzerà la sua scrittura.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here