I FILM TV DELLA SETTIMANA | Il cinema visto dal divano di casa

0

Nel nuovo appuntamento con “I film della settimana”, la rubrica che passa in rassegna per voi la programmazione televisiva, proponendovi il meglio di pellicole e serie, abbiamo pensato di accontentare tutti, con una selezione davvero ricca.

Sei film, per sei serata – dal lunedì al sabato – all’insegna dei grandi registi, dei grandi interpreti, di storie iconiche e indimenticabili.

Buona visione!

 

Lunedì 6 Febbraio | Italia 1 | 21.10 |

THE DEPARTED – IL BENE E IL MALE

di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Matt Damon, Jack Nicholson – Gangster, 149’, 2006

Colin Sullivan e Billy Costigan sono due facce della stessa medaglia: entrambi provengono da realtà povere e degradate di Boston, sono stati cresciuti dalla strada e dal crimine, ma hanno sviluppato inclinazione diverse. Il primo è una brillante recluta della Polizia di Stato del Massachusetts, inserita nell’unità speciale anticrimine, al momento impegnata a incastrare il boss mafioso Frank Costello. Il secondo vorrebbe entrare nel corpo di Polizia, ma viene scartato perché aggressivo e tormentato: caratteristiche perfette per essere inserito invece in un programma supersegreto come infiltrato nella banda di Costello. Nulla però è come sembra, il bene diventa il male e viceversa, perché nel reparto investigativo speciale Costello nasconde a sua volta una talpa. Quattro premi Oscar: miglior film, miglior regista, miglior sceneggiatura non originale e miglior montaggio.

 

Martedì 7 Febbraio | Iris | 21.00 |

CARNAGE

di Roman Polansky. Con Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz, John C. Reilly – Drammatico, 79′, 2011

Ethan e Zachary, due ragazzini di 11 anni, litigano e si aggrediscono violentemente in un parco. I loro genitori, i Longstreet e i Cowan, si incontrano a casa dei primi per discutere dell’accaduto in modo maturo e civile. Se inizialmente tutto avviene nel segno di gentilezza e accondiscendenza, ben presto i toni si fanno più accesi, e i quattro arrivano a rinfacciarsi reciprocamente i metodi educativi adottati e le azioni dei propri figli. La situazione si colora di tinte assurde e ridicole, si perdono le motivazioni iniziali del litigio e si scivola repentinamente in uno scenario esasperato dove tutti inveiscono contro tutti. Basato sull’opera teatrale “Il dio del massacro” della drammaturga e scrittrice francese Yasmina Reza, “Carnage” è un’esilarante carneficina dialettica, che fa cadere la maschera dell’ostentazione di benevolenza verso gli avversari.

 

Mercoledì 8 Febbraio | Iris | 21.00 |

MARE DENTRO

di Alejandro Amenabar. Con Javier Bardem, Belen Rueda – Drammatico, 125’, 2004

Tratto da una storia vera, “Mare dentro” racconta la vicenda di Ramỏn Sampedro, diventato tetraplegico a causa di un tuffo dagli scogli calcolato male. L’uomo, costretto a letto da 25 anni, passa il tempo a guardare fuori dalla finestra, a scrivere poesie e a rivendicare la propria libertà nel decidere se restare in vita o morire. Avendo bisogno dell’aiuto di qualcuno per andarsene, intraprende una battaglia legale contro il governo spagnolo per ottenere il diritto all’eutanasia. Il suo diventerà un caso mediatico, con persone che sosterranno la sua iniziativa e altri che la ostacoleranno per motivi etici.

 

Giovedì 9 Febbraio | Canale 5 | 21.10 | Prima tv

INTERSTELLAR

di Christopher Nolan. Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway – Fantascienza, 169’, 2014

In un futuro prossimo una piaga si sta abbattendo sulla Terra, distruggendo i raccolti e lasciando l’umanità con grave scarsità di cibo. Per cercare di sopravvivere quasi tutti sono diventati contadini, così come Joseph Cooper, ingegnere ed ex astronauta della NASA, adesso costretto a vivere nella sua fattoria insieme al suocero e ai figli, Tom e Murph. Grazie a un’intuizione della bambina, l’uomo scopre un centro NASA segreto ancora attivo, dove gli scienziati hanno trovato una possibilità per salvare la specie umana dall’estinzione: oltrepassare un warmhole vicino Saturno, per arrivare in altre galassie e trovare un pianeta favorevole al trasferimento del genere umano. Cooper accetta di partecipare alla missione interstellare, promettendo a Murph che tornerà ad abbracciarla. Oscar per i migliori effetti speciali nel 2015.

 

Venerdì 10 Febbraio | Canale 5 | 21.10 |

GRAVITY

di Alfonso Cuaron. Con Sandra Bullock, George Clooney – Fantascienza, 92’, 2013

Ryan Stone e Matt Kovalsky lavorano insieme a una missione nella spazio. Lei è una brillante ingegnere biomedico al suo primo viaggio lontano dalla Terra, lui un esperto astronauta che andrà in pensione una volta tornato a casa. Mentre si stanno occupando di riparare una stazione orbitante, vengono colpiti da una pioggia di detriti ad altissima velocità, che causa la morte del resto dell’equipaggio e la distruzione del loro shuttle. Alla deriva, nel buio e nel silenzio dello spazio, la dottoressa Stone inizierà una lotta disperata per tornare sulla Terra, aiutata dalla voce amica di Kovalsky. 7 premi Oscar: miglior regia, migliori effetti speciali, miglior fotografia, miglior montaggio, miglior colonna sonora, miglior sonoro e miglior montaggio sonoro.

 

Sabato 11 Febbraio | Canale 5 | 21.10 |

IL GRANDE GATSBY

di Baz Luhrmann. Con Leonardo DiCaprio, Tobey Maguire, Carey Mulligan – Drammatico, 142’, 2013

New York, anni ’20. L’aspirante scrittore Nick Carraway si trasferisce a Long Island per inseguire il “sogno americano”. Qui trova come vicino di casa il milionario ed enigmatico Jay Gatsby, un uomo che ogni fine settimana organizza feste stravaganti e memorabile nella sua villa. Grazie a lui Nick viene catapultato nel mondo dei ricchi, in un universo fatto di feste, lussuria, baldoria e denaro. Scoprirà però che non è tutto oro quel che luccica e che spesso una vita agiata e senza pensieri nasconde tragici segreti. Tratto dal romanzo omonimo di Francis Scott Fitzgerald, “Il grande Gatsby” di Luhrmann è la quarta trasposizione cinematografica del romanzo, dopo una versione muta del 1926 andata perduta, una seconda del 1949 di Elliot Nuget e una terza, più famosa, di Jack Clayton, del 1974. Oscar come miglior scenografia e migliori costumi.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here