I FANTASTICI 4 | Le saghe horror più terrificanti, e amate, del cinema

0

di Concetta Piro

 

Dopo un’attesa durata tre anni, è arrivato nei cinema italiani “The Conjuring – Il caso Enfield” (qui la recensione su Parole a Colori), sequel della pellicola di successo di James Wan uscita nel 2013.

Quello delle saghe horror è un filone che non vuole saperne di estinguersi, e che anzi continua ad attirare in sala un pubblico di giovani e meno giovani. E proprio a questo è dedicato il nostro appuntamento con “I Fantastici 4”, la rubrica settimanale dei consigli di pellicole a tema.

 

Non aprite quella porta

Non aprite quella porta

Sette film con protagonista il serial killer Leatherface, che non seguono un ordine cronologico preciso, tra remake, sequel e prequel. Il primo risale al lontano 1974. Va detto che, negli anni, “Non aprite quella porta” ha perso parte del suo spaventoso smalto iniziale, e oggi rimane solo l’ombra dell’horror che è stato.

 

Saw – L’enigmista

Saw L'enigmista

Un franchise horror francese composto da sette pellicole – più un’ottava in lavorazione – che ha come protagonisti l’astuto serial killer Jigsaw, alias John Kramer, malato di cancro in fase terminale, e i suoi apprendisti. I film hanno in comune il fatto di avere dei finali aperti, che vengono risolti solo negli episodi successivi.

 

Halloween

Halloween

Dieci pellicole con protagonista il folle assassino Michael Myers. Il primo film, “Halloween – La notte delle streghe”, risale al 1978 ed è stato diretto da John Carpenter. Ancora oggi viene considerata una delle più importanti pellicole del genere.

 

Le tre madri

Le tre madri, Suspiria, Dario Argento

Trilogia horror italiana diretta da Dario Argento, composta da “Suspiria” (1977), “Inferno” (1980) e “La terza madre” (2007). Ciascun film segue le vicende di una delle tre “Madri”, streghe antiche e malvagie capaci di manipolare gli eventi del mondo con i loro poteri.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here