Da Cannes a Roma: il grande cinema sugli schermi di casa nostra

Torna per la 21° edizione l'evento che propone alcune delle pellicole presentate al Festival del Cinema

0

Riuscirò mai ad assistere dal vivo al Festival del cinema di Cannes? Potrò vedere da vicino le star e il fantomatico tappeto rosso sulla Croisette?

Ad ogni cinefilo che si rispetti sarà capitato di porsi queste domande almeno una volta nella vita, accontentandosi, anno dopo anno, di seguire la kermesse francese in tv oppure online.

In attesa che, chissà, il sogno si realizzi, è ancora una volta il Festival a venire incontro allo spettatore nostrano, proponendo la 21° edizione di “Le vie del Cinema da Cannes a Roma e in Regione”.

“La Regione Lazio e io in prima persona, in quanto appassionato di cinema – ha dichiarato in conferenza stampa Luca Zingaretti – siamo lieti e orgogliosi mettere impegno, passione e risorse per dare vita a eventi importanti e seguiti come questo”.

Il Presidente della Regione si è anche augurato che, in futuro, Roma possa ospitare un Festival dei “film invisibili”, quelle pellicole apprezzate dalla critica in altri Paesi ma mai distribuiti da noi perché considerati poco commerciali.

Entrando nel vivo di “Le vie del cinema”, la storica rassegna si terrà nella Capitale e in altri comuni del Lazio dal 14 al 18 giugno. Sui grandi schermi, alcuni dei film presentati durante la 70° edizione del Festival di Cannes.

Spicca tra gli assenti “The Square” di Ruben Ostlund, vincitore della Palma d’oro. Una decisione dolorosa ma inevitabile, visto la volontà del regista svedese di rimontare il film e tagliare alcune scene per presentarlo al pubblico in una versione più appetibile.

Dal concorso principale arrivano invece “120 battiti al minuto” di Robin Campillo, “Loveless” del regista russo Andrey Zvyaginstsev, il nuovo e atteso film del premio Oscar Michael Haneke “Happy end” con Isabel Huppert e Jean-Luis Trintignant e il biopic “Formidabile” di Michel Hazanavicius, con Louis Garrel a vestire i panni di Jean–Luc Godard.

Presentati a Cannes fuori concorso e inseriti in rassegna l’intrigante “How to talk to girls at parties” del regista statunitense John Cameron Mitchell con Elle Fanning e Nicole Kidman e il film d’apertura “Les fantômes d’Ismaël” scritto e diretto da Arnaund Desplechin, con Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg e Mathieu Amalric.

Dalla sezione Un certain regard arriva l’italiano “Dopo la guerra”, mentre sono ben dieci i titoli scelti dalla Quinzaine. Tra gli altri segnaliamo “The rider” di Chloe Zhao premiato con l’Art Cinema Award, “L’amant d’un jour” di Phillippe Garrel, l’originale e applauditissimo “Nothingwood”, documentario diretto da Sonia Kronlud, “Patti cakes” brillante esordio del regista americano Geremy Jasper e “L’intrusa”, opera seconda di Leonardo Costanzo.

Potete trovare il programma completo sul sito di Anec, e gli aggiornamenti prima e durante la rassegna sulla pagina Facebook dell’evento.

Siete pronti a fare di Roma la vostra personale Cannes? Grandi film vi aspettano in sala!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here