di Paola Calefato

 

Bentrovati a tutti, amici lettori, in questo gennaio che sa di novità e di progetti tutti da creare. Sono sempre io, Po, amante dei buoni libri e autrice del blog MyPo, che ogni inizio del mese vi tiene compagnia anche su Parole a Colori con i consigli di lettura.

Nella mia rubrica, tre titoli tutti da scoprire, tra case editrici indipendenti e grandi nomi del settore, bestseller del momento e capolavori nascosti.

Buona lettura e buon anno!

 

Cominciamo il 2018 con “La fine dei vandalismi” di Tom Drury edito da NN Editore, primo capitolo di una trilogia. Un giallo particolare, dove protagoniste sono piccole storie di vita quotidiana.

In un paesino immaginario del Midwest, Grouse County, si intrecciano le vite dei personaggi, tra amicizia, affetto o semplice conoscenza. Louise Darling decide di divorziare da Tiny e fa visita alla madre, Mary. Nel frattempo, lo sceriffo Dan Norman si trova a dare la caccia al marito di Louise, per atti vandalici. E così Dan incontra Louise, se ne innamora, Tiny la perde per sempre, e Louise ritrova finalmente se stessa.

Consigliato a: chi vuole una lettura semplice, con pochi colpi di scena ma ricca di spunti di riflessione.

 

Il secondo consiglio di lettura è l’esordio di un’altra saga amatissima – da cui è stata anche tratta una serie tv Netflix, di cui a marzo uscirà la seconda stagione. Si tratta di “Una serie di sfortunati eventi: un infausto inizio” di Lemony Snicket, edito da Salani.

I tre fratelli Baudelaire – Violet, Klaus e Sunny – si ritrovano orfani di entrambi i genitori e vengono affidati alle cure dello spregevole conte Olaf, che vuole solo liberarsi di loro per mettere le mani sull’eredità.

Consigliato a: non solo ai più piccoli, ma a tutti, per la facilità di immedesimazione e l’empatia che si crea con i personaggi.

 

E chiudiamo gennaio con “A due passi da te” di Irene Stasi, edito da Gruppo Albastros Il Filo, un libro profondo e ricco di vita, quella vera, che potrebbe davvero essere la nostra.

Emma ha solo vent’anni ma porta sulle spalle un grande peso: quello di una famiglia costretta a spostarti ripetutamente da una città all’altra. Nonostante i traslochi, “la ragazza con la valigia” sente però di non aver mai vissuto un’esistenza sua. Tutto cambia quando il padre porta Emma a scoprire Parigi.

Consigliato a: chi è in grado di apprezzare i sentimenti.

 

E anche per oggi è tutto con i “Consigli di Po”. Sul mio blog, come di consueto, potete trovare recensioni e approfondimenti, su questi tre romanzi e molti altri. Non dimenticate di farmi sapere cosa ne pensate di questi libri, e in generale delle vostre letture del mese. Ci sentiamo a febbraio!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here