“Blade Runner 2049”: aspettative alle stelle a un mese dall’uscita

Il sequel del film di Ridley Scott uscirà il 5 ottobre. Cast stellare, grandi effetti speciali e curiosità

0

di Pasquale De Carlo

 

“Una volta facevo il tuo lavoro. Ero bravo.”
“Era più semplice allora.”

 

Con questo scambio di battute, che simboleggia un passaggio di consegne, si chiude il primo teaser trailer di “Blade Runner 2049”, il sequel del capolavoro di Ridley Scott del 1982 che uscirà il 5 ottobre nelle sale italiane.

Tanto basta per fomentare gli animi di chi è appassionato di fantascienza, considerando poi che il botta e risposta di cui sopra coinvolge il redivivo Harrison Ford e il suo delfino, Ryan Gosling, rispettivamente nei panni di Rick Deckard e dell’Agente K.

Il contesto è ovviamente quella Los Angeles distopica in cui gli umani fanno uso e consumo di replicanti, umanoidi fortissimi e intelligenti. Chi fra questi si ribella alla schiavitù verrà eliminato fisicamente dai Blade Runners che formano, in sostanza, un corpo di polizia.

Il cast è semplicemente stellare, e include, oltre ai due sopracitati, attori del calibro di Robin Wright e Jared Leto. Il motivo di questo ritrovo di “All stars” è presto detto: è vietato sbagliare. “Blade Runner 2019” non è stato solo una pietra miliare del cinema di fantascienza, ma un’icona pop planetaria che ha portato Ridley Scott molto vicino alla santità.

Denis Villeneuve, in cabina di regia del sequel, sente tutta la pressione di doversi dimostrare all’altezza del regista de “Il gladiatore” che, nelle vesti di produttore, avrà di certo fatto sentire il fiato sul collo al collega.

Ryan Gosling è l’Agente K, nuovo delfino di Harrison Ford/Rick Deckard. Blade Runner 2049 (2017)

A condividere con Villeneuve l’occhio di bue ci sono il direttore della fotografia Roger Deakins e quello degli effetti speciali John Nelson, data l’importanza di questi due elementi in un film che segue la scia di pellicole pensate per il 3D come “Mad Max Fury Road” e “Rogue One: A Star Wars Story” .

Tornando al confronto con il passato, non mancano riferimenti espliciti al primo “Blade runner”, a cominciare da Harrison Ford, ma agli sceneggiatori è toccato il duro compito di garantire una coerenza narrativa tra i due film. A tal proposito Villeneuve ha insistito, affermando che: “Abbiamo creato un mondo che è estensione del primo, una proiezione del suo futuro”.

Il conto alla rovescia per l’uscita in sala – 5 ottobre, ndr – è cominciato. In queste poche settimane che restano siamo certi che i creativi marketing della Warner Bross si esprimeranno al massimo sulle piattaforme social per promuovere quello che già si preannuncia come uno dei film più costosi mai prodotti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here