5 buoni motivi per seguire il festival Pordenonelegge

0

Finalmente ci siamo. Dopo tante anticipazioni, reportage, articoli, domani si apre in terra friulana Pordenonlegge, una delle kermesse libresche più amate e attese. Cinque giorni, dal 14 al 18 settembre, in cui il centro storico della città si trasformerà nella “capitale del libro” accogliendo filosofi, scrittori, artisti, giornalisti, poeti e ovviamente lettori.

In quanto amanti della lettura immaginiamo che abbiate già analizzato nel dettaglio il programma del festival, segnando in rosso gli eventi da non perdere, e per questo eviteremo di darvi ulteriori dritte su cose seguire, quando e dove.

Salone del Libro torre

Preferiamo giocare un po’ e, visto che Pordenonelegge durerà ben cinque giorni, proporvi cinque ottimi motivi per fare un salto in Friuli e partecipare all’evento. Pronti a cominciare?

 

1 – VISITARE PORDENONE

Sappiamo che il motivo principale per partire è la possibilità di immergersi nella cultura e passare giornate intere tra stand di libri e incontri con gli scrittori, ma vale la pena anche prendersi un po’ di tempo per dare uno sguardo al capoluogo friulano. Il centro storico, che ospita la kermesse per il 17° anno consecutivo, è pieno di fascino, con diversi palazzi storici che meritano di essere visitati. Se volete pianificare una piccola gita dentro la gita, date un’occhiata al sito Pordenone with love per tutte le informazioni.

2 – E-READER IN REGALO

Solo a leggere queste parole vi si sono illuminati gli occhi, vero? Vincere uno dei cinque e-reader in palio è semplice: basta essere lettori social e partecipare al concorso “fotografa Pordenonlegge 2016”, scattando e condividendo su Instagram le vostre foto con l’hashtag #pnlegge.

3 – INCONTRARE IL VOSTRO SCRITTORE PREFERITO

Che festival del libro sarebbe, senza incontri con gli autori? Pordenonelegge offre un programma davvero ricchissimo (lo potete trovare online), non c’è che l’imbarazzo della scelta. Venerdì pomeriggio, ad esempio, Clara Sanchez presenterà l’attesissimo sequel de “Il profumo delle foglie di limone” di cui vi abbiamo parlato nel nostro articolo. Oltre agli scrittori c’è anche la possibilità di incontrare altre personalità importanti, intellettuali e non solo, come Rosemary Nyirumbe, la suora ugandese che ha salvato migliaia di donne e bambini dalle barbarie di Joseph Koni.

4 – RESPIRARE CULTURA

Dopo le vacanze estive in cui molti sono stati al mare o in montagna a respirare aria buona, è arrivato il momento di preparasi all’autunno riempiendo occhi, cuore e polmoni con un po’ di sana cultura. Pordenonlegge è la cura giusta, perché oltre ai tantissimi incontri offre anche la possibilità di visitare diverse mostre e nutrire la vostra anima più artistica. (Qui tutte le informazioni).

5 – I GADGET

Ogni festival del libro ha la sua bella collezione di gadget firmati che ogni appassionato non vede l’ora di portarsi a casa, e Pordenonelegge non fa certo eccezione. Si spazia dalle T shirt ai segnalibro, per arrivare fino al porta iPad, pensato per i più tecnologici. Un modo per portare un pezzo di Festival a casa con voi.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here